Teen condivide 'regole non scritte' che sua madre gli fa seguire da giovane uomo di colore

Avviso di attivazione: il contenuto di questo articolo riguarda il razzismo e la violenza sistematici contro i neri. Alcuni potrebbero trovarlo inquietante.

Il recente video di un adolescente che spiega le regole non scritte che sua madre gli fa seguire mentre un giovane uomo di colore che naviga nella società ha colpito un nervo emotivo online in mezzo a una serie di atti violenti e mortali commessi contro i neri.



Cameron Welch, una neolaureata di 18 anni che utilizza il nome utente skoodupcam su TikTok, ha condiviso il potente clip il 29 maggio, affrontando la realtà di cosa vuol dire essere un uomo di colore in America, dopo il recente l'uccisione di George Floyd in custodia di polizia, il sparando alla morte del jogger Ahmaud Arbery , l'uccisione di Breonna Taylor, un EMT che era sparato dalla polizia mentre dormiva, e il molestie nei confronti di Christian Cooper da una donna bianca a Central Park.



Non mettere le mani in tasca. Non mettere la tua felpa con cappuccio. Non essere fuori senza maglietta, Welch elenca nella sua video ora virale . Non toccare niente che non stai acquistando. Non lasciare mai il negozio senza una ricevuta o un sacchetto, anche se è solo un pacchetto di gomme da masticare. Non dare mai l'impressione che ci sia un alterco tra te e qualcun altro.

Non uscire mai di casa senza il tuo documento d'identità, continua. Non guidare con una mogliettina addosso. Non guidare con indosso uno straccio. Non uscire in pubblico neanche dentro. Non guidare con la musica ad alto volume. Non fissare una donna caucasica.



Il commento di Welch, che da allora è stato visto oltre 9 milioni di volte, serve a evidenziare le regole spesso invisibili che molti neri americani sono tenuti a seguire nella loro vita quotidiana - per non rischiare ritorsioni verbali e fisiche, che vanno dal dannoso al letale - che il loro le controparti bianche non hanno mai dovuto prendere in considerazione.

Gli utenti di TikTok hanno reagito con forza al video, esprimendo un po 'di crepacuore per quanto lo abbiano trovato riconoscibile.

Questo mi spezza il cuore disse un utente.



Il fatto che i nostri genitori debbano dirci questo è triste, ha commentato un altro. Dobbiamo farlo solo per uscire.

Il fatto che non puoi semplicemente vivere la tua vita è disgustoso, aggiunto un terzo.

La triste realtà

Anche se il video sta diventando virale ora nel 2020, la conversazione tra Welch e sua madre non è nuova per molte famiglie di neri e afroamericani, secondo Dottor Donathan Brown , l'assistente vicepresidente della divisione diversità e inclusione del Rochester Institute of Technology.

Essere nero in America è sempre consistito nell'adattarsi e aderire a un insieme di regole diverso rispetto alla maggior parte, regole che sono esplicitamente chiare e accurate in questo TikTok, ha detto il dottor Brown a In The Know. Essere neri in America significa che non ti viene concesso il beneficio del dubbio che si presume colpevole fino a quando non si è dimostrati innocenti oltre l'ombra di un dubbio sono considerati sospetti unicamente dall'indossare specifici capi di abbigliamento (cioè felpe) sono percepiti come una minaccia minacciosa, tra le altre realtà.

La triste realtà che molti genitori e famiglie neri affrontano è coinvolgere queste conversazioni con i loro figli come un modo per prepararli ai modi ingiusti del mondo che li circonda, ha aggiunto. Per tutte le ragioni sbagliate, tali conversazioni non hanno alcuna differenza nel tempo, sia nel 1960 che nel 2020, sono tutte uguali.

Mi fa male il cuore

Maria M. Barlow , un avvocato e madre single di un figlio, ha detto a In The Know di essere stata effettivamente portata alle lacrime da quanto fosse fortemente legata al video di Welch.

Barlow, il cui studio con sede a Chicago è specializzato in diritto penale di famiglia e contenzioso civile, ha detto che la clip rispecchiava gli ideali che ha insegnato a suo figlio per anni.

Dico sempre a mio figlio, se mai viene preso in custodia, non chiede a sua madre o suo padre, deve chiedere un avvocato, ha detto. Può chiamarmi ma non deve mai chiedermi perché non ha diritto costituzionale su sua madre ma ha diritto a un avvocato. Gli dico anche sempre di non fare mai una dichiarazione. La polizia sta cercando di effettuare un arresto e non di condurre un processo nella stazione.

Insegno a mio figlio che se il suo (eterogeneo) gruppo di amici sta facendo qualcosa di sbagliato, deve separarsi immediatamente, ha aggiunto. Se succede qualcosa, (i suoi amici bianchi) molto probabilmente andranno a casa e andrà in prigione, o finirà con una sentenza più dura.

Barlow ha anche rivelato una serie ancora più rigorosa di regole non scritte che intende condividere con il suo giovane figlio quando raggiunge l'età in cui può guidare, simili alle regole della madre di Welch.

Gli sarà richiesto di guidare con una telecamera sul cruscotto per registrare qualsiasi interazione all'interno e all'esterno dell'auto, ha detto. Gli sarà inoltre richiesto di tenere la patente di guida e la tessera assicurativa in un piccolo portafoglio separato sopra la visiera, in questo modo potrà assicurarsi che le sue mani siano alzate. Se fermato, è tenuto a fermare la macchina e mettere immediatamente le mani fuori dal finestrino. Poiché la sua patente e l'assicurazione sono sopra di lui nella visiera, la polizia può accedervi facilmente o può raggiungerle e le sue mani rimangono alzate.

Non acconsentire mai alla ricerca, ma non resistere a una ricerca, ha continuato nella sua lista ampia ma necessaria. Sii molto fermo su qualsiasi rifiuto di cercare. Non resistere mai all'arresto. Insegno a mio figlio i suoi diritti come cittadino statunitense, ma gli insegno anche cosa deve fare in violazione di quegli stessi diritti perché è nero e sarà visto in modo diverso.

Mi addolora il fatto che devo insegnargli due serie di regole, ma se non lo faccio, i diritti garantiti a lui nella Costituzione potrebbero farlo uccidere in un'interazione con le forze dell'ordine, ha aggiunto.

L'obiettivo era ... tornare a casa vivo

Ripensando alla sua infanzia, la dottoressa Enchanta Jenkins, una ginecologa di 49 anni con sede a San Diego, in California, ha detto a In The Know di ricordare che sua madre le aveva insegnato regole simili quasi cinquant'anni fa.

Ho seguito religiosamente le sue parole e le sue istruzioni, ha detto il dottor Jenkins. L'obiettivo era fare del tuo meglio, essere d'aiuto, tornare a casa vivo e chiamare se hai problemi mentre sei lontano da casa o da solo. La verità è che noi come popolo abbiamo sviluppato il nostro sistema per sopravvivere e trasmettere quelle tecniche di sopravvivenza ai nostri figli in modo da poter vedere più generazioni sopravvivere in questa terra che chiamiamo la nostra casa.

Ricetta dei bastoncini di mozzarella flamin hot cheetos

Può sembrare ingiusto, ha aggiunto, ma dimmi, non vuoi che i tuoi figli, nipoti, pronipoti e più generazioni vivano e sopravvivono e vivono bene?

Se stai cercando un modo per fare la differenza, dai un'occhiata alla nostra carrellata di modi per sostenere il movimento Black Lives Matter .

Messaggi Popolari